etichette

Trovare un contenitore nutella® con ancora l’etichetta originale è di grande importanza per un collezionista. L’etichetta ci consente una collocazione temporale, la certezza che quel contenitore abbia contenuto nutella® e, in alcuni casi, ci permette anche di individuare la provenienza di alcuni gadget.

Datazione: è solo grazie all’etichetta che, ad esempio, è stato possibile datare questo contenitore  nutella® di cui non esistono tracce in nessuna pubblicità cartacea, audio o video. (mia collezione)

***

Mancando la data si usa il criterio dell’aumento del prezzo, rapportato alla quantità e anche al variare dell’IVA applicata: 12% sino al 1976 – 14% nel 1977 – 15% nel 1980 – 18% nel 1982 – 19% nel 1988 – 20% nel 1997 – 21% nel 2011 – 22% dal 2013

***

Nutella o no ? Se non vi sono precisi riferimenti, come ad esempio un logo o una scritta, è possibile che alcuni oggetti siano identificati per quello che non sono (o viceversa). Questo contenitore in Arcopal, ad esempio, fino al 2010 si pensava fosse della nutella® ed è solo grazie al ritrovamento di una tazza con tappo ed etichetta originali che si è potuto risalire al suo nome, “Tazza gaia”, al prodotto effettivamente contenuto (Ciao Crem) ed al produttore (Star). Con etichetta: collezione Carati / senza etichetta: mia collezione

 

Al contrario, quest’altro bicchiere, non si poteva immaginare fosse nutella® fino a quando non ne è stato trovato uno con l’etichetta originale ancora attaccata. (mia collezione)

 

***

 

Gadget. Negli anni, sono molti i gadget legati alla  nutella® distribuiti in varie modalità. Tramite l’etichetta è possibile risalire all’anno di produzione e alle modalità per riceverlo (raccolta punti, premio garantito, sorteggio, ecc.)